How To Spend It

A febbraio 2015 in edicola con Il Sole 24 Ore.

Un trekking nella giungla del Darien, una crociera sul Brahmaputra, il silenzio del più antico hotel di montagna e un tour del Canada con chef privato al seguito. È il viaggio il filo conduttore del nuovo numero di How to Spend It, inteso non solo come itinerario verso una destinazione, ma soprattutto come esperienza su misura, capace di unire avventura e comodità, lusso e voglia di nuovo. Non a caso, fra i posti indimenticabili, segnalati da un guru del design come Karim Rashid non c'è una meta, ma il più iconico dei non luoghi, il terminal 3 dell'aeroporto di Shenzhen di Massimiliano Fuksas, metafora stessa del viaggio, meravigliosa architettura di passaggio dove il bello accompagna e accoglie il tempo dell'attesa. Perché il lusso di viaggiare si abbina ad un altro lusso imprescindibile, quello del tempo.