How To Spend It La realtà comnicia da un sogno

In vista delle feste, How To Spend It porta il lusso in tavola. A cominciare dai laboratori di ceramica artistica che realizzano piatti bespoke, dipinti a mano, personalizzati nel disegno e nelle forme: c’è sempre un modo diverso di ricevere gli ospiti. Per imbandire un menu gourmet, non può mancare il foie gras, ma rivisitato in chiave etica ed ecologica. L’esplorazione dei sapori più adatti alle feste prosegue con un invito a cena da Giorgio Armani. L’esperto food di How To Spend It, Andrea Petrini, uno dei pochi critici gastronomici ad essersi aggiudicato il titolo di “god of food” intervista Re Giorgio: una lunga, atipica conversazione dove non si parla di moda, ma di eleganza del cibo e dell’importanza di mangiare e cucinare rispettando i sapori Made in Italy e dove lo stilista italiano racconta le sue passioni culinarie, il rammarico di non sapere cucinare, l’importanza del cibo come parte della cultura personale: «Anche nei momenti di massima tensione lavorativa ricavo sempre almeno mezz’ora per sedermi a tavola e mangiare correttamente. Tra i miei piatti preferiti ci sono gli spaghetti al pomodoro, la caprese con basilico fresco d’estate e il classico risotto alla milanese d’inverno».

cover Aprile

In edicola con
Il Sole 24 Ore
ogni primo venerdì
del mese

Abbonati e sfoglia
il nuovo numero